Healt Tourism: fuori dall’Italia per avere cure mediche e risparmiare

Continua crescita del cosiddetto “health tourism”, termine coniato inizialmente dalle agenzie di viaggio e dai mass media per identificare la pratica di viaggiare oltre i confini nazionali per usufruire di cure mediche.

Non solo un fenomeno americano a sentire gli studi di settore.

Tra tutte spiccano le cure odontoiatriche e quelle estetiche, nel 2013 gli italiani che hanno varcato il confine sono stati più di 200.000, a dispetto degli appena 20.000 del 2009.

Leader mondiale della chirurgia estetica è il Brasile, che supera gli Stati Uniti, con 1.49 milioni di transazioni annue. Gli interventi più richiesti restano sempre la mastoplastica additiva e la rinoplastica. Per quest’ultima si è stimato che nel 2013 si siano svolti più di 77.000 interventi in tutto il Paese, cifre record per la chirurgia estetica.

Medical tourism

Mentre per il turismo dentale le frontiere sono i Paesi dell’Est Europa, con in testa la Romania.

La Fipac ha stabilito che i costi per le cure dentali in Italia sono secondi solo all’Inghilterra, posizionandoci tra i più cari d’Europa. E proprio per i costi astronomici che la maggior parte degli italiani, vittime della crisi, si reca all’estero.

L’Andi, Associazione nazionale dentisti italiani, ha sentenziato che sono ben 500.000 le famiglie che tra il 2007 e il 2012 hanno rinunciato ad un intervento odontoiatrico.

Grazie alla professionalità dei dentisti in Romania si registra il più alto numero di operazioni odontoiatriche su pazienti provenienti dall’estero.

Decine le cliniche nate appositamente per italiani, dove si pratica il vero “health tourism”. Efficienti e professionali questi studi si occupano di tutto, dal volo all’alloggio. Raggiungibile in poche ore, la Romania offre standard qualitativi e sanitari pari ai nostri, essendo anch’essa regolamentata dalle normative Europee.

A differenza del Brasile, molto lontano e spesso scarsamente attento all’igiene, la Romania offre ottime cure a prezzi accessibili.

(Visited 45 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *